Image/ecosavona-esterno.jpg

Servizi a Valore Aggiunto

Ecosavona riceve rifiuti solidi urbani provenienti dalla quasi totalità della Provincia di Savona e rifiuti speciali non pericolosi provenienti da produttori privati. Questi ultimi possono conferire i loro rifiuti in impianto solo previo esito positivo della procedura di omologazione

I clienti che producono rifiuti speciali non pericolosi, possono conferire solo previo superamento con esito positivo della procedura di omologazione predisposta in base ai requisiti normativi ed alle prescrizioni AIA.

Tale procedura prevede per tutti i rifiuti speciali l'esecuzione di una caratterizzazione di base e di una verifica di conformità. Alcune tipologie di rifiuti devono essere sottoposte anche a caratterizzazione analitica, così come previsto dalle prescrizioni AIA e dal D. M. 27.09.2010.

In virtù dei particolari accorgimenti progettuali, costruttivi e gestionali - ed a seguito delle analisi di rischio effettuate nonché delle comparazioni eseguite con i dati rilevati dai monitoraggi ambientali e dalle tipologie dei rifiuti in ingresso - Ecosavona è stata autorizzata a ricevere una significativa gamma di rifiuti con deroghe ai limiti di ammissibilità in discarica previstai dall'art. 6 del D. M. 27.09.2010.

Per saperne di più

Grazie ai particolari accorgimenti progettuali, costruttivi e gestionali adottati, l'impianto di Ecosavona è autorizzato allo smaltimento di rifiuti con significative deroghe ai parametri chimici sull'eluato e, in generale, ai criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica.